Psicologi – Incubo Lyrics

Scriverò di noi sul tram sopra i fogli
Perché ‘sta vita mi distrugge come tutti i giorni
Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni
Ed è per questo se ti abbraccio non mi riconosci
Sdraiato a terra messo male, co’ ‘na birra, da buttare
Mi ritrovi con le paranoie dentro a un bilocale
Ho scritto cose, fanno male, ma ‘sto dolore fa male
Se mi parli di emozioni, non riesco più a respirare
Ho fatto un incubo ed ero da solo (Da solo)
E sembrava non sapessi chi sono (Chi sono)
La tua voce non aveva quel suono (Quel suono)
Cosa si prova a saltare nel vuoto? Ho fatto un incubo ed ero da solo (Da solo)
Mi dicevi che oramai io ti annoio (Ti annoio)
La tua voce non aveva quel suono (Quel suono)
Cosa si prova a saltare nel vuoto, vuoto? Ho fatto un incubo ed ero da solo (Da solo)
Mi dicevi che oramai io ti annoio (Ti annoio)
La tua voce non aveva quel suono (Quel suono)
Cosa si prova a saltare nel vuoto, vuoto? Vicoli ciechi come me quando ti vedo in giro
E questo vento non mi lascia fare neanche un tiro
E quanti cuori farò a pezzi per dimenticare
E da quando non metti a posto, casa mia è un casino
Avrei voluto solo stare steso sopra un prato
Ma a quanto pare preferisci sia un campo minato
Lei dice che sembro morto mentre lo facciamo
E ho cicatrici sul mio corpo come fosse un diario
Spero di meritare qualche lacrima
Anche se forse non mi merito di averti qua
Forse non voglio davvero voltare pagina
Ti chiedo scusa, ma, ma
Ho fatto un incubo ed ero da solo (Da solo)
E sembrava non sapessi chi sono (Chi sono)
La tua voce non aveva quel suono (Quel suono)
Cosa si prova a saltare nel vuoto, vuoto? Non so che cosa dirti, dirti
Se vivi giorni grigi e piangi
Fingi di divertirti, mischi
Gli alcolici coi pianti e scappi
Da una vita, da una vita, da una vita di sbagli
È da una vita, è da una vita, è da una vita che scappi
Da una vita che non vuoi, dici che con me ti annoi
Perché ti ricordo che stiamo diventando grandi Correremo davvero, ma stando solo lontani
E ci odieremo davvero, ma non saremo più umani
Se vuoi, facciamo i sinceri, ma non saremo bravi
Profumo ancora d’alcol, ho ancora gli occhi serrati
Da una vita, da una vita di sbagli
È da una vita, è da una vita, è da una vita che scappi
Da una vita che non vuoi, dici che con me ti annoi
Perché ti ricordo che stiamo diventando grandi
Ho fatto un incubo ed ero da solo (Da solo)
E sembrava non sapessi chi sono (Chi sono)
La tua voce non aveva quel suono (Quel suono)
Cosa si prova a saltare nel vuoto?